Storia

 
Nuti Ivo

Nuti Ivo

Conciatore,

un mestiere dove tradizione, esperienza, creatività e sudore sono ancora uno strumento fondamentale della lavorazione. Un mestiere dove tecnologia e innovazione sono di grande importanza, ma le mani, solo le mani dell’uomo danno alla lavorazione della pelle la qualità che gli compete. E’ il 1955 quando Ivo Nuti apre a Santa Croce sull’Arno la sua prima conceria (La Nuti Ivo appunto), 15 dipendenti per produrre croste scamosciate per calzatura. Siamo in pieno boom economico e la produzione macina ordini in parallelo ad un Italia che cresce veloce e di conseguenza crescono anche stabilimenti e dipendenti trasformando la Nuti Ivo in un vero e proprio punto di riferimento per il settore.

Ivo Nuti raccontava un aneddoto: «In quegli anni non importava andare a vendere le pelli, venivano i calzaturieri e i pellettieri a prenderle in conceria. Non ci davano il tempo neanche di rifinirle. Appena finito di farle che ce le portavano via dal magazzino. Il mondo girava, c’era il benessere per tutti». Sono passati appena 15 anni dall’apertura ed è subito chiaro che se si vuole crescere ancora, qualcosa deve cambiare.

Ivo ha dalla sua maestranze specializzate e rinomate (non a caso ha aperto la sua azienda a Santa Croce sull’Arno, territorio già da secoli rinomato per l’arte della concia delle pelli.) e un esperienza ormai assodata nel conciare e quindi la svolta: dal 1970 inizia la specializzazione nell’ambito del lusso e di conseguenza l’apertura di nuovi settori come l'abbigliamento e la pelletteria. Il mercato si rivela subito interessante ed in continua evoluzione e la scelta risulta essere quella corretta. Certo, l’azienda non ha mai avuto problemi di ordini, ma le concerie intorno crescono come funghi e prima o poi, Ivo lo sa, il mercato sarà saturo ed i prezzi scenderanno. Ma non per chi produce ad altissimi livelli. Passano altri 15 anni e nel 1985 la Nuti Ivo si apre ai mercati esteri. Altra intuizione di fondamentale importanza, tanto che una quota sempre crescente di produzione viene destinata ai nuovi mercati internazionali.

Per fare fronte alla forte crescita produttiva e al costante aumento delle richieste vengono aperti nei vari anni altri stabilimenti produttivi con società separate (controllate direttamente) che ben presto si specializzano in settori specifici e distinti dalla produzione della Conceria Nuti Ivo stessa in modo da coprire una più ampia gamma di tipologie di prodotti e poter usufruire di economie e sinergie impensabili in dimensioni troppo grandi.

Storia - Bianco e Nero

Lo stabilimento

Così nascono in ordine la Conceria Lloyd (1982) e la Conceria Everest (1989) ognuna delle quali è padrona di una propria identità produttiva. Le forze vengono meno e Ivo Nuti negli anni lascia sempre più campo ai figli che continuano a percorrere la strada che proprio lui aveva iniziato a tracciare.

E’ proprio seguendo i suoi insegnamenti che grazie ad una costante crescita di domanda nascono altre due concerie PAPETE (2012) e Deluxe (2013). Nuti Ivo si ritira nel 2005. Scompare nel febbraio 2013 all’età di 80 anni.

Il presidente della Provincia di Pisa, Andrea Pieroni: "Nuti ha dimostrato nel suo agire di uomo e di capitano d'impresa di sapere incentivare lo sviluppo, senza mai salire alla ribalta della cronaca, con quelle qualità, ormai sempre più rare, di pragmatismo, lungimiranza e impegno, in grado di costruire valore per l'economia e la società".

Cominciano le collaborazioni internazionali, inizialmente solo mirate all'assicurazione dell'approvvigionamento di materia prima di buona qualità a prezzi concorrenziali. Poi man mano spinte più avanti nelle varie fasi di lavorazione. Ad oggi il gruppo ha accordi commerciali molto stretti in Albania, Romania e Ucraina e in taluni casi acquisito inoltre una partecipazione con i principali fornitori internazionali dislocati in Marocco e Paraguay.

Nel 2014 inizia l'attività di produzione di prodotti chimici per proprio uso a seguito delle grandi limitazioni in materia di sostanze pericolose e della enorme attenzione che tutti i grandi clienti hanno sull'argomento.

 

La produzione nel dettaglio

 

Il Gruppo Nuti Ivo produce pelli bovine e ovicaprine per pelletteria, cinture, calzatura, abbigliamento, selleria ed arredamento.

Il gruppo, grazie alla sua forte versatilità è in grado di produrre pellami conciati al cromo, vegetale e metal free secondo le più diverse esigenze del cliente. Nel dettaglio usiamo vitellini, vitelli, tori, culatte, spalle, gropponi, dorsali, bovetti, vacche, fianchi, capre, agnelli, incrociati e croste.

Tutti i nostri prodotti rispettano al 100% le normative in ambito di RSL (restricted substance list), dalla fodera più economica al prodotto più costoso.

Garantiamo inoltre un controllo accurato, rigoroso e diretto dei prodotti chimici utilizzati in tutte le fasi del processo in base alle normative REACH europee e mondiali. Disponiamo anche di un laboratorio interno riconosciuto a livello internazionale.

La continua ricerca e sviluppo di nuovi prodotti permette alla clientela di avere a disposizione una gamma di articoli sempre pronti a recepire le ultime tendenze della moda. Siamo inoltre a disposizione di ogni singolo cliente nel ricercare e sviluppare un lavoro personalizzato rispettando la massima confidenzialità.

 

Lloyd

Papete

Deluxe

Everest

Nuti Ivo

StampaStampaSostenibilita€šStampa

nuti-ivoeverestdeluxeLloydpapeteTunenicShiharaParpelli